I benefici del miele crudo di Manuka

Il miele è certamente uno dei prodotti naturali dai maggiori benefici, indicato da consumare da solo ma anche come alternativa allo zucchero, da sciogliere in una tisana. Il miele crudo in particolare, oltre ad essere più saporito del miele pastorizzato e raffinato per essere reso più chiaro e fluido, vanta una serie di interessanti proprietà che consentono di utilizzarlo come rimedio naturale, tanto da consigliarne l’assunzione quotidiana inserendolo nella dieta. Il miele crudo infatti è ricco di vitamine e sostanze antibatteriche ma anche di enzimi e antiossidanti, presenti in quantità tali da caratterizzare questo prodotto per le sue proprietà curative, rendendolo una sorta di farmaco naturale.

Il miele di Manuka è sicuramente il più indicato per la cura di patologie come raffreddore e mal di gola, contribuendo a ridurre le infiammazioni delle vie aree e stimolando la produzione di cellule, le quali riparano i tessuti danneggiati dalle infezioni. Proveniente dalla Nuova Zelanda, nasce dall’omonimo polline dal quale le api producono il miele che gode di una ricca serie di benefici. Oltre a ridurre le infiammazioni e apportare sollievo alle vie aeree, il miele di Manuka è in grado di curare le irritazioni del tratto intestinale e consente anche di contrastare l’accumulo della placca, diventando un valido alleato contro le gengiviti.

Inoltre, a differenza degli antibiotici, non provoca lo sviluppo di batteri resistenti e, secondo recenti studi, sarebbe efficace anche nella diminuzione dei livelli di colesterolo e zucchero nel sangue. Un vero e proprio farmaco naturale dal potere antibatterico e ricco di nutrienti, del quale è consigliabile mangiare un cucchiaio al giorno.