I rimedi naturali per ridurre l’acufene (fischio nell’orecchio).

L’acufene è un fastidioso ronzio o fischio che si genera all’interno delle orecchie e che in taluni casi può risultare molto fastidioso. Può insorgere improvvisamente e non scomparire più, mantenendo un’intensità costante e ripercuotendosi negativamente sulle attività quotidiane; le cause dell’acufene sono molteplici: dalle infezioni, alle terapie farmacologiche ma può essere provocato anche dall’eccessiva assunzione di alcol, da disturbi neurologici o dall’ipertensione. Ad oggi non esiste una cura in grado di eliminare definitivamente questo annoso problema che colpisce costantemente un gran numero di persone.

Tuttavia, l’osteopata è in grado di trovare la causa e risolvere anche definitivamente il sintomo. Il lavoro sul cranio è parte integrante dell’approccio quotidiano osteopatico e spesso è proprio in questa struttura l’origine del problema. Il lavoro sul tratto cervicale, sul drenaggio craniale e su specifiche parti del cranio, come sull’osso temporale sede dell’orecchio, la riduzione o l’eleminazione totale è, spesso, un’obbiettivo raggiungibile con il paziente.

Grazie ad una serie di accorgimenti e rimedi naturali per ridurre l’acufene è possibile diminuire l’intensità di fischi e ronzii alleviando il fastidio provocato dall’incessante suono. Seguire corsi di meditazione e rilassamento come lo yoga consente infatti di ridurre i livelli di stress che indirettamente provoca un innalzamento dell’intensità dell’acufene. E’ importante evitare fonti sonore ad elevata intensità, sia in casa che fuori: dal televisore allo stereo a volume alto, ai concerti senza proteggersi le orecchie con appositi tappi, ai lavori stradali con il martello pneumatico, possono contribuire a peggiorare l’acufene.

Le terapie alternative come l’ipnosi o la terapia cranio-sacrale osteopatica in molti casi riescono a dare sollievo ai pazienti colpiti da acufene, così come utilizzare un paio di cuscini durante la notte, per tenere la testa leggermente sollevata. Di contro è bene evitare di assumere alcolici, che favoriscono la dilatazione dei vasi sanguigni portando più sangue nei capillari dell’orecchio. Anche alcuni farmaci diuretici contengono principi attivi che possono portare all’insorgenza degli acufeni. Ed oltre ad evitare di frequentare locali caotici come le discoteche ed ascoltare la musica ad alto volume con gli auricolari, è bene non fumare.