Conosci il Pilates? Ecco un esercizio da svolgere a casa

Sempre più diffuso, il pilates è considerato una disciplina di allenamento del corpo, un metodo che consente, se portato avanti con continuità, di sviluppare la forza e la flessibilità muscolare oltre a risultare molto efficace nel creare e mantenere equilibrio tra corpo e mente. Oltre a riconquistare la forza fisica dunque, il pilates svolge un ruolo determinante nel mantenimento di uno stato di forma fisico e mentale. Ideata nel 1920 da Joseph Pilates, questa disciplina, inizialmente nota come ‘contrology‘ era stata pensata per il controllo ‘cosciente’ di corpo e mente, in una fusione ben costruita tra discipline orientali ed occidentali.

Con il tempo questa tecnica di rilassamento alla quale vengono associate specifiche tecniche di respirazione ed di allungamento, è cresciuta: oggi si compone di oltre 500 esercizi, che possono essere eseguiti a corpo libero o con gli attrezzi e che vanno a migliorare la flessibilità dei muscoli, rafforzare gli addominali, accrescere elasticità e resistenza della colonna vertebrale ed ottimizzare il controllo del corpo. Non vi sono controindicazioni: chiunque può praticarlo, compresi coloro che hanno bisogno di seguire un percorso di recupero dopo un intervento ortopedico ed è adatto anche per le donne in gravidanza.

Scopriamo dunque uno degli esercizi del pilates più in voga ed i suoi benefici: noto come The Hundred, questo esercizio base coinvolge i muscoli flessori del collo, i retti addominali, il muscolo ileopsoas, la muscolatura delle braccia ed i quadricipiti.

Si segue posizionandosi sdraiati supini, con braccia stese lungo i fianchi e palmi delle mani rivolti a terra, mentre il capo deve essere sollevato e le gambe a 45°.

Gli arti inferiori vanno sollevati, mantenendoli tesi e quelli superiori vanno alzati ed abbassati, mantenendoli tesi con un movimento piuttosto rapido (di galleggiamento), inspirando ed espirando con naso e bocca, in relazione ai movimenti compiuti. Sono necessari almeno 100 movimenti, corrispondenti a 10 respirazioni complete, per concludere facendo scivolare gli arti inferiori sul materassino per poi appoggiare la testa.

pilates-abs-02_0

Per chi soffre di mal di schiena, il consiglio è quello di rivolgersi sempre prima al proprio osteopata di fiducia che ha il compito di riportare il corpo ad una postura corretta in modo che il pilates abbia l’obbiettivo di mantenere questa la postura nel tempo. Fare qualsiasi attività fisica con una postura iniziale non corretta può portare ad un sovraccarico posturale con conseguente comparsa di sintomi che possono portare ad interrompere precocemente l’attività fisica.

www.maldischienacosafare.com

Sei uno sportivo? clicca qui