Legumi: i benefici dei fagioli mung

I legumi si sa portano molti benefici alla salute se inseriti nella dieta quotidiana e tra i prodotti più particolari e meno noti vi sono i fagioli mung. Chiamati anche azuki verdi, i fagioli mung sono legumi di piccole dimensioni e color verde, originari della Cina e dell’India, Paesi nei quali vengono usati da secoli non solo come parte della dieta ma anche per i loro benefici nella medicina naturale. Appartenenti al genere vigna, i fagioli mung vengono utilizzati per la produzione dei germogli di soia, utilizzati in passato per alleviare fastidi e dolori alle ginocchia, disturbi digestivi e crampi.

I benefici dei fagioli mung derivano dalla loro ricchezza di sostanze nutritive: possono essere utilizzati per la preparazione di zuppe e minestre ma anche per realizzare farine e creme oppure cuocendoli al vapore per poi servirli insieme a riso o verdure.

Un piatto di fagioli mung è ricco di diverse sostanze nutritive, tanto da poter essere considerato anche un ottimo sostituto della carne data la presenza di tutti gli amminoacidi essenziali: questi legumi forniscono dunque le proteine necessarie a chi pratica sport anche a livello agonistico o ai vegetariani.

Da alcuni anni la coltivazione di questi legumi ha raggiunto anche alcune regioni mediterranee e gli Stati Uniti, proprio in virtù delle ottime qualità benefiche: dall’alto contenuto di isoflavonoidi, che contrastano il colesterolo cattivo e proteggono il sistema cardiocircolatorio alla presenza di fitoestrogeni, indicati per contrastare osteoporosi e sintomi vasomotori della menopausa. I fagioli mung sono inoltre ricchi di fibre e hanno un alto contenuto di zingo e ferro, oltre che di potassio, manganese e calcio. In ultimo sono anche un ottimo concentrato di vitamine C, K, E e B6.

Dr. Daniele Marti D.O.

Osteopata R.O.I.

www.danielemarti.com – www.maldischienacosafare.com – www.sportsicuro.com