Mela, frutto invernale della salute.

Acqua, vitamine A, E e C ma anche fibre e diversi sali minerali come magnesio, calcio e potassio. Sono alcune delle sostanze delle quali è ricca la mela, frutto invernale dalle molteplici proprietà benefiche, nutrienti e al contempo curative, tanto da essere considerato un vero e proprio farmaco naturale. La mela è indicata per ogni tipo di dieta: oltre a regolare il senso di sazietà grazie alla presenza della fibra, è in grado di ridurre il rischio di alcune tipologie di tumori, come quello alla mammella, al colon retto, al cavo orale o esofageo.

Pur essendo disponibili tutto l’anno sui banchi di vendita, è nel periodo autunnale ed invernale che è possibile trovarne il maggior numero di varietà scegliendo quella più vicina ai propri gusti, per costruire una dieta bilanciata che abbia alla sua base un alimento in grado di regolare, attraverso le pectine della buccia, gli acidi organici malico e citrico e l’acido ursolico, le attività intestinali.

In Europa, Italia compresa, il consumo di mele è pari a circa 20 Kg l’anno pro capite, una mela e mezza al giorno in media, contro i 9 Kg l’anno degli Stati Uniti. Questo frutto è dunque il complemento perfetto per la salutare dieta mediterranea, consumabile sia a fine pasto che come spuntino di metà mattina o merenda pomeridiana.

Le mele vengono utilizzate anche per realizzare dolci o produrre succhi, creme o liquori e, grazie all’alto numero di varietà come ad esempio la Golden delicius, la Red delicius, la Renetta del Canada, la Granny Smith, non sarà difficile trovare il proprio frutto preferito per gusto, consistenza e profumi. E gustare un frutto in grado di mantenere il proprio corpo in perfetta salute.

Dr. Daniele Marti D.O.

Osteopata R.O.I.

www.danielemarti.com – www.maldischienacosafare.com – www.sportsicuro.com